Capitolo 1

Chapter 1

In Africa c'era un albero che si rifiutava di morire

Il mondo ha detto muori! Ma Grace ha risposto no, è una bugia

In Africa c'era una storia che si rifiutava di finire

Il mondo ha detto fine! Ma la storia ha chiuso gli occhi e ha finto solo per un po’

Nell'oscurità e tutto solo

Stava cercando di ritrovare la strada di casa

La nostra verità e la nostra storia, per un miracolo comparativo

Alla fine, qual è la storia della tua sofferenza e del trionfo?

- Gys Joubert

I venti mesi trascorsi hanno portato con sé tanti incontri, nuovi e sconosciuti. Questi incontri per la maggior parte di noi, in particolare i Millennial e la Generazione Z, sono stati strani ed estranei. Improvvisamente, abbiamo dovuto seguire nuove regole e assumere nuove abitudini e sono iniziati nuovi viaggi.

Una particolare nuova esperienza è stata il concetto di "Lock Down". Qualcosa che i namibiani hanno fatto fatica a capire: siamo le farfalle più socievoli e non possiamo stare cosi’ a lungo senza la nostra liberta’. Quindi, Lock Down, per noi era qualcosa di strano, nuovo e furfante (come lo era in molti altri paesi) e questo, di certo, non volevamo riconoscerlo, coinvolgerlo o anche solo prenderlo in considerazione. Rifiuto. Quella era la nostra versione di Lock Down.

Un altro termine che è diventato prevalente durante i moltissimi blocchi, era la frase "baby corona" o "bambini bloccati". Alcune coppie hanno avuto figli, altre famiglie hanno avuto cuccioli pelosi, ma qui nella famiglia Gondwana - il nostro "bambino bloccato" si è sviluppato in The Narrative Namibia.

Finalmente, dopo mesi di ricerca, apprendimento e sperimentazione, il 6 novembre 2020, The Narrative Namibia è entrato nel mondo. Insieme a popcorn, granite e un vano espositivo sovraffollato, The Narrative Namibia è arrivato scalciando e urlando in prima linea nel mondo del Gondwana.

E come con tutti i nuovi genitori, eravamo nervosi. E se facciamo qualcosa di sbagliato? E se lo lasciassimo andare? O peggio?! Così, abbiamo iniziato come fanno tutti i genitori, a piccoli passi. Il nostro primo prodotto è stato lanciato a dicembre sotto forma di ornamenti natalizi fatti a mano e ... con l'aiuto di gondwaniani e artigiani locali, abbiamo creato l'aspetto e l'atmosfera che pensavamo rappresentassero al meglio lo stile di vita della Namibia.

I nostri piccoli passi sono diventati sempre più saldi e costanti con il passare e del tempo siamo satati aiutati da più mani arrivate nell'ovile. Il nostro piccolo fascio di gioia è diventato più saldo con l'introduzione di nuovi prodotti, inclusa una nuovissima linea di abbigliamento fitness Gondwana. Il passo successivo da lì e, probabilmente il nostro prodotto di maggior successo, e’ stato il programma Quiver Tree Adoption.

Proprio così, il nostro piccolo bambino "Lock Down" è passato dallo scalciare e urlare, a una parvenza di stabilità traballante mentre si raggiunge il suo primo compleanno. E, come fanno tutti i neo-genitori, abbiamo imparato tanto negli ultimi dodici mesi...

Abbiamo imparato che non tutti i consigli sono buoni, o addirittura pertinenti, ma che possiamo imparare molto in qualsiasi modo. Abbiamo imparato che ci vuole davvero un villaggio per crescere un bambino e le tante mani che hanno contribuito allo sviluppo della nostra piccola Narrativa sono davvero apprezzate. È importante sottolineare che abbiamo anche imparato a non perderci troppo nei dettagli del momento, ma a guardare in alto e avanti. Sognare, aspirare e pensare al grande, bellissimo futuro che è a disposizione della nostra Narrativa.

E così, lo facciamo. Sogniamo e progettiamo. Probabilmente dovremmo iniziare a fare domanda per le scuole materne ora per assicurarci di ottenere un posto quando Narrative sarà abbastanza grande. Accidenti. Per ora ci stiamo concentrando sui “terribili due” che ci aspettano: i passi traballanti che presto si trasformeranno in una corsa costante e gli occasionali - si spera non frequenti - scoppi d'ira e sforzi caotici mentre sviluppiamo nuovi progetti e coinvolgiamo nuovi artisti e collaboratori. Sogneremo i giorni in cui il nostro fagottino sarà abbastanza grande da avere più indipendenza e libertà, ma per ora continueremo a tenere fermo il nostro bambino e mentre andremo avanti, saremo lì per sostenerlo e guidarlo nella giusta direzione...

Mentre si gode il suo primo sorso di vita, proprio in questo momento, stapperemo le bollicine e mangeremo una torta, perché il nostro piccolo bambino ha appena compiuto 1 anno.

Leggi di più

Chariots of Fire

Carri di fuoco

Lift as you rise

Solleva mentre ti alzi

ALL WE WANT FOR CHRISTMAS IS FOR YOU TO MEET THE TEAM

TUTTO QUELLO CHE VOGLIAMO PER NATALE È CHE TU INCONTRI LA SQUADRA

Comments

Carol

Wishing the Narrative team the very best as the one-year-old is nurtured into a healthy, socially conscious human being. It is a privilege to be a part of this journey undertaken.
I am a bit sad, though, that I missed the first-year Christmas decorations that were on offer. However, I look forward to many more enthralling projects as The Narrative grows and matures.

All comments are moderated before being published.