La gratitudine del progetto di cucito Iyaloo

The Gratitude of Iyaloo Sewing Project

Quando accedi al Soutere Child Care Center di Goreangab, Windhoek, devi fare attenzione a dove mettere i piedi. Rotoli e rotoli di Geotex sono allineati in un allestimento ben organizzato, mentre le macchine da cucire industriali sfrecciano e ronzano in sottofondo. 

Qui, Kornelia Shaulwa e sua sorella Jovitha Junius, hanno radunato ognuno dei loro rispettivamente cinque figli, per far parte della loro attività di cucito innovativa. Dal figlio maggiore (28), alla figlia più piccola (11), sono tutte responsabili del contributo al reddito familiare. 

Il tempo è essenziale qui, poiché sono impegnati in un lavoro molto importante per produrre migliaia di borse di stoffa. 

Destinato ai fiumi in espansione dello Zambesi Regione nel nord della Namibia; le borse devono essere cucite rapidamente e spedite 1500 km A nord dove saranno riempiti di sabbia sulle rive del , Chobe-, Zambesi- e molto probabilmente anche il Kwando Fiumi. 

Questo è solo uno dei tanti progetti a cui puoi affidare le sorelle. Fondata nel 2003, dal garage Windhoek di Danielle e Rico Bruckert, questa famiglia ha visto le capacità della loro governante Kornelia e ha deciso di aiutarla insegnando le sue abilità di cucito. Dopo un'adeguata formazione, iniziarono a produrre ceste per cani, accessori per cani e portarono sul mercato locale, cercando di vendere i loro prodotti al pubblico namibiano. Ben presto furono aggiunti alla gamma prodotti per la casa come fodere per cuscini, copripiumini, grembiuli, tovagliette e sacchi a sacco per bambini.  

La svolta è arrivata quando Kornelia ha iniziato a utilizzare i vecchi dischi in vinile da 33 pollici abbinati a pelle e stampa africana tessuti così come perline tradizionali e moderne, per creare borse uniche. Questi sono stati successivamente raccolti ed esportati in Italia in un mercato della moda esigente. Progetto di cucito Iyaloo era ormai a buon punto per diventare un progetto completamente autosostenibile.  

Nel 2006 è diventata disponibile una bancarella presso il Mezzanine Floor del Namibia Craft Centre. Ciò ha consentito al progetto basato su Katutura di collaborare con il Progetto bambole Matukondjo, per aprire un negozio collaborativo chiamato Fuori Katutura. Ciò ha consentito una portata molto maggiore e turisti internazionali ha accolto con favore la varietà di prodotti offerti. Il turismo è cresciuto ogni anno in tutto il paese, il che ha spinto Kornelia e Jovitha ad espandere ulteriormente la gamma, producendo una varietà di peluche per i più piccoli quando iniziano il loro viaggio, dal gattonare ai primi passi. Coccodrilli, giraffe, elefanti, e i rinoceronti sono tra i giocattoli più venduti in offerta. 

Essendo entrambe madri, hanno progettato zaini per bambini, trapunte per bambini e articoli da toeletta, e borse per bambini dai ritagli dei loro materiali tradizionali utilizzati, una nota usanza in Namibia. Questi articoli si aggiungono alla loro vasta gamma di prodotti e forniscono la necessaria diversificazione del reddito. Sono stati anche uno dei primi progetti a utilizzare il tessuto Shweshwe stampato e tinto in indaco , che proviene dal Sud Africa. Si dice che il nome "shweshwe" o "shoeshoe" prendesse il nome dal suo influente reale, King Moshoeshoe. Con l'arrivo dei coloni tedeschi nel 1858 nell'Eastern Cape, portando tessuti indaco, le donne Xhosa che lavoravano per gli europei ricevettero abiti in questo materiale e presto disegni geometrici e una varietà di coloriturs sono stati stampati, chiamandolo il denim o il tartan del Sud Africa. 

La visione di Kornelia per la sua famiglia è il futuro- prova e, a causa della sua natura incredibilmente diligente e delle sue abili capacità imprenditoriali, ha deciso di prendere i suoi profitti per acquisire un seconda mano macchina per avviare un'attività di taxi per il suo primogenito. Investe anche nell'educazione di tutti i suoi figli e insegna loro che l'unico modo per andare avanti nella vita è non arrendersi mai e continuare a lavorare sodo. 

 

Kornelia ha scelto di proposito la parola "Iyaloo", come si traduce come "Grazie" in Oshiwambo. Nonostante abbia lottato con una malattia cronica negli ultimi 15 anni, Kornelia ha una determinazione e una determinazione senza precedenti. Quindi, il concetto di gratitudine ha sempre inquadrato il suo approccio alla vita e le opportunità che le sono capitate. 

Dopo aver incontrato il duo nel 2005, Gondwana Collection Namibia ha iniziato a collaborare con loro per produrre elementi di interior design per le loro varie proprietà. Da allora, i loro prodotti meravigliosamente curati si sono fatti strada in molti negozi di curiosità i loro logge e nelle mani di molti clienti felici. Con la loro ultima inserzione La Narrativa Namibia, rendiamo un grato "Iyaloo" alle sorelle, per la loro continua dedizione. 

Leggi di più

THE LEGACY OF A NAMIBIAN COLOURING BOOK

L'EREDITÀ DI UN LIBRO NAMIBIANO DA COLORARE

Gondwana – it’s in the art of telling stories.

Gondwana: è nell'arte di raccontare storie.

Penduka

Svegliati con Penduka

Comments

Be the first to comment.
All comments are moderated before being published.