L'EREDITÀ DI UN LIBRO NAMIBIANO DA COLORARE

THE LEGACY OF A NAMIBIAN COLOURING BOOK

Sono immensamente orgoglioso di parlare di mia madre. Questa donna minuta e dai capelli selvaggi potrebbe scatenare l'inferno per una buona e giusta causa.

Melody Futter è nata nell'Eastern Cape, in Sud Africa. Una tipica bambina di campagna, trascorreva la maggior parte del suo tempo evitando qualsiasi tipo di comportamento "da signora" accettabile favorendo invece quelli a cui di solito si sfuggiva solo a un centimetro dalla propria vita, tornando a casa dalla boscaglia arruffata e felice. Questo è stato l'inizio del suo amore per la natura che ha giocato un ruolo enorme in quello che era.

Dopo la scuola d'arte, ha iniziato a lavorare al The Daily Dispatch, a East London, sotto Donald Woods, che sarebbe diventato un caro amico e mentore. Dopo la morte del collega Steve Biko e l'esilio di Donald Woods, ha preso la difficile decisione di lasciare il Sudafrica.

Membro originale di NEEN, il club della stampa e SRT. Non riesco a ricordare un momento durante la mia infanzia in cui non venivamo accusati ingiustamente, marciando per questo e protestando contro quello. Gli strumenti per le risorse ambientali e i diritti umani, i suoi scritti e le sue illustrazioni si trovavano ovunque, che fosse per l’assistenza domiciliare per i malati di HIV/AIDS o per la conservazione dei rinoceronti

Al suo apice "Camel Graphics" (la fabbrica di design e tessile che gestiva con sua sorella) ottenne l'appalto per essere l'unico fornitore di merce per le celebrazioni dell'indipendenza della Namibia. Ne seguì una raffica di attività, l'onorevole Sam Nujoma e compagni, seduti su una pila di scatole a discutere del futuro della Namibia e la squadra che si affrettava a fare tutto in tempo. Io, beatamente addormentato sotto il tavolo al costante ronzio degli asciugacapelli che asciugavano l'inchiostro. Alcuni di questi oggetti possono ancora essere visti al Museo Nazionale di Windhoek.

Fu subito dopo l'Indipendenza che fu pubblicata la prima edizione del libro da colorare "Welcome to Namibia". In noi nasceva un immenso senso di speranza e orgoglio per questo fantastico nuovo Paese. In un viaggio attraverso la Namibia, l'artista diede vita a ogni pagina del libro mentre la viveva.

Poco dopo ha pubblicato la colorazione "NAMIBIA" nei poster. Entrambi sono stati un successo immediato!

La conoscenza ambientale di mia madre era immensa. Quello che lei non sapeva, lo avremmo scoperto insieme nelle pagine di vari libri. Le risposte che non siamo riusciti a trovare sono state quindi inventate! Ha incoraggiato l'immaginazione e un senso di avventura che avrebbero aiutato a plasmare la mia carriera.

Non sorprende quindi che io abbia una laurea in ambiente. Fotocamera Nikon sempre in mano, ho iniziato come umile stagista arrampicandomi sulle montagne del Namib Naukluft, documentando specie endemiche sensibili, tracciando e pianificando il percorso di minor disturbo e scoprendo tane di leopardi (ed è anche il modo in cui ho scoperto quanto velocemente potevo discendere una montagna). Sono salito in alto, guidando squadre che riabilitavano le cicatrici dell'attività umana. Osservando attentamente i segni di ripresa. La gioia degli insetti che si prendono cura della terra e portano i semi nella terra. Aspettando pazientemente che la pioggia dia il via al susseguirsi della flora. Ho avuto modo di far parte di un progetto di ricerca sui cani selvaggi, che mi ha coinvolto nelle comunità. Da qui è stato un passaggio naturale all'Educazione Ambientale.

Il mio primo obiettivo era sviluppare un programma EE per bambini delle scuole primarie urbane con sede nella riserva di Daan Viljoen. Ero terrorizzato. Conoscevo il bush, ma non avevo mai illustrato nulla in vita mia, per non parlare di un intero libro! Io faccio foto, mia madre era l'artista! Ero bloccato ma ho aiutato a sviluppare programmi EE, scrivendone e illustrandone i materiali ognuno realizzato appositamente per habitat unici e per belle persone, fotografando i piccoli dettagli lungo il percorso.

Quando la mamma è morta nel 2014, sapevo che non potevo lasciare che una vita di talento e lavoro scomparisse. La seconda edizione di "Welcome to Namibia" è stata l'inizio di questo tributo. È stato un processo davvero speciale e la risposta finora è stata sorprendente.

Il piano è di ripubblicare il poster "NAMIBIA" insieme alle stampe dei suoi schizzi e dipinti di flora e fauna. Quanto a me, mi piacerebbe portare avanti l'eredità con libri per diverse fasce d'età.

Per ogni libro da colorare "Welcome To Namibia" acquistato; ne regali automaticamente 1 a un bambino namibiano che va a scuola sotto gli auspici del Gondwana Care Trust. Attraverso il progetto Back-to-School Christmas Bag 2022, punteremo a raccogliere quanti più libri da inserire nel kit di cancelleria per il nuovo anno. Siamo stati così fortunati ad essere stati in grado di distribuire oltre 2500 borse durante il periodo natalizio del 2021. Mi piacerebbe che ci fosse un'intera nuova generazione di bambini (e adulti) che potessero apprezzare queste pubblicazioni e, si spera, suscitare un senso di avventura e orgoglio per questa incredibile contea, l'ambiente e la sua gente.

Immagini e testo di: Rachel Du Raan Photography

Leggi di più

ALL WE WANT FOR CHRISTMAS IS FOR YOU TO MEET THE TEAM

TUTTO QUELLO CHE VOGLIAMO PER NATALE È CHE TU INCONTRI LA SQUADRA

Lift as you rise

Solleva mentre ti alzi

The Gratitude of Iyaloo Sewing Project

La gratitudine del progetto di cucito Iyaloo

Comments

Be the first to comment.
All comments are moderated before being published.